.
Annunci online

molla31
L'oggi è un dono. Ecco perchè si chiama presente.

-----------------------------------------
E ai lati della fiumana di persone che camminavano sotto il portico,
vi erano decine e decine di venditori e mendicanti.
Questi ultimi [...] tenevano davanti a sé cartelli con la scritta:
affamato, reduce, cieco, profugo, disoccupato,
non mangio da tre giorni, gravemente ammalato, sordomuto.
E in mezzo alla fiumana di persone, io vidi avanzare un uomo dal nobile portamento,
con una gabrdine grigia e un cappello di feltro.
Egli scostava con disprezzo i mendicanti dalla sua strada.
Camminava guardando dritto davanti a sé e portava al collo un cartello con la scritta:

"Insensibile dalla nascita".

(Baol, S. Benni)

23 marzo 2006
MA LE STELLE QUANTE SONO

Sono strani i grandi, eh, Milla?

Hanno paura delle risposte.

O forse le conoscono già e non hanno bisogno di salire su un motorino e mettersi a spiare un appartamento per averle.


Mamma è rimasta in salone.

Forse, un giorno, troverà in te la figlia amica che non ha, ti lascerà entrare, ti darà la sua fragilità.

E tu prendila, Milla, e apprezza quel regalo!

Io vi guarderò, nascosta dietro una porta.

Stringila forte, anche per me.


E papà, dov’è papà, Milla?

Si perderà qualche tuo passo, qualche tua parola nuova. Forse perché avrà un progetto da finire, forse perché preferirà stare in un’altra casa, senza i tuoi giocattoli sparsi sul pavimento e i miei pensieri per aria.

E io quando lo vedrò tornare, la mattina dopo, lo guarderò in modo diverso, come si guardano quelli come Giorgio, peggio perché la sua assenza non fa male solo a me.
Tu no, tu continuerai ancora per qualche anno a battergli le mani, a riempirlo dei tuoi sorrisi. Un gioro però, capiraie gli sorriderai di meno, con le labbra più strette.

Te lo ritroverai sotto casa, ti chiederà scusa per le sue assenza. E tu che farai? Le accetterai quelle scuse? Forse sì, solo per provare un suo abbraccio, per vedere se il tuo sangue si ricorda di lui.

Non sarà facile, Milla, ma adesso è tutto a posto. Dormi. E domani, al tuo risveglio, il tuo papà sarà di nuovo qui.


Non sarà mai andato via per te…..


Scusate se ho rimesso questo pezzo che ha chiuso il mio vecchio blog, ma mi piace troppo....
in questi giorni sono un pò malinconica, non so xchè, apparte che io sono quasi sempre malinconica, ma lasciamo perdere....
oggi abbiamo la prtita decisiva se vinciamo prime con 22 punti, sennò seconde...

are you afraid of being alone
cause i am, i'm lost without you
are you afraid of leaving tonight
cause i am, i'm lost without you....

sperando ke la marea che mi porti via,
mi porti in un posto meglio
di ora...




permalink | inviato da il 23/3/2006 alle 14:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 20397 volte